Cerca
Categorie
News Welfare

Al via napoliwelfare

Al via napoliwelfare

La piattaforma che fornisce servizi di welfare ai tempi del Coronavirus

Napoli, 21 aprile 2020 – Il Covid-19 ha modificato in modo repentino la quotidianità obbligando i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. Non è ancora chiaro come cambieranno le nostre abitudini con l’avvio della fase 2 per la gestione dell’emergenza, ma la chiusura delle scuole e degli asili con la didattica a distanza, le forme di lavoro agile e di smart working per i genitori, unita alla solitudine che molte persone anziane e fragili si trovano a dover gestire rendono molto più difficile e complessa la gestione della quotidianità.

Per questo Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona. Dopo Biella, Matera, Sondrio e Rho (Milano), è attiva a partire da oggi la piattaforma napoliwelfare www.napoliwelfare.it che rappresenta un ulteriore segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi offrendo una risposta adeguata ai nuovi bisogni.

La piattaforma napoliwelfare, realizzata insieme al consorzio Proodos ed il suo gruppo di soci e partners, racchiude una selezione di servizi welfare dedicati a varie fasce della popolazione: dai bambini, agli anziani, alle famiglie, agli adulti e alle persone con disabilità.

All’interno della piattaforma è possibile scegliere tra tantissimi servizi sempre in aggiornamento. Sono disponibili servizi di intrattenimento ludico-educativo come la caccia al tesoro virtuale e tutoring online per la gestione dei compiti. La piattaforma comprende inoltre servizi di assistenza a domicilio ad anziani e disabili e servizi di supporto psicologico/emotivo rivolto ai caregivers, ai genitori, ai lavoratori e agli adulti. E infine sostegno alla genitorialità, babysitting e mediazione familiare e attività per tutta la famiglia come allenamenti virtuali da farsi a casa.

“Oggi più che mai siamo chiamati a mettere in campo la nostra capacità di resilienza, sentendo forte la responsabilità di essere il cuore pulsante della società. Questa emergenza ci ha in qualche modo costretti a velocizzare quei processi di innovazione già avviati nelle nostre organizzazioni che, ancora una volta, si son fatte carico delle persone più a rischio e si son fatte trovare pronte per dare risposte immediate ai nuovi bisogni. Con napoliwelfare proponiamo uno strumento intuitivo ed efficace con un paniere di servizi mirati a non lasciare indietro nessuno e ad aprire ampi spazi di partecipazione. Siamo certi che, con questa nuova piattaforma, abbiamo messo un ulteriore tassello per lo sviluppo di comunità coese ed includenti, sempre al passo coi tempi” – spiega Mario Sicignano, Presidente Consorzio Proodos.

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatto promotore insieme a UNI.

Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.Scopri napoliwelfare

Categorie
News Welfare

Servizi territoriali ed educazione digitale a portata di click con rhowelfare.it

Servizi territoriali ed educazione digitale a portata di click con rhowelfare.it

Rho (Milano), 14 aprile 2020 – La grande emergenza che stiamo vivendo ha modificato in modo repentino la quotidianità obbligando i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. La chiusura momentanea delle scuole e degli asili, le forme di lavoro agile e di smart working per i genitori, unita alla solitudine che molte persone anziane e fragili si trovano a dover gestire rendono molto più difficile e complessa la gestione della quotidianità.

Per questo Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona. Dopo Biella, Matera, e Sondrio è attiva a partire da oggi la piattaforma rhowelfare www.rhowelfare.it che rappresenta un ulteriore segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi offrendo una risposta adeguata ai nuovi bisogni.

La piattaforma rhowelfare, realizzata insieme a Stripes Cooperativa Sociale Onlus, racchiude una selezione di servizi welfare dedicati a varie fasce della popolazione: dai bambini, agli anziani, alle famiglie, agli operatori sanitari,

All’interno della piattaforma è possibile scegliere tra tantissimi servizi sempre in aggiornamento. Sono disponibili servizi di intrattenimento ludico-educativo e tutoring online per la gestione dei compiti per i più piccoli, ma anche servizi di educazione digitale destinati ad insegnanti e anziani.

La piattaforma comprende inoltre servizi di supporto psicologico/emotivo rivolto ai sanitari in prima linea per l’emergenza e per i cittadini, supporto alla genitorialità e alle neomamme e neopapà per consulenze sull’allattamento o per le cure necessarie nei primi mesi di vita di un bambino, supporto babysitter. E infine attività per la famiglia ma adatte anche ai più piccoli come lo yoga e la lettura di favole online.

In questo momento di emergenza abbiamo avvertito sin da subito la necessità di fornire risposte straordinarie ai bisogni delle famiglie e dei loro bambini e ragazzi. Ma non solo, la nostra proposta di servizi di welfare ha cercato di leggere l’attuale situazione e di interpretare le nuove necessità di alcune persone o figure professionali: penso agli insegnanti, agli operatori sanitari, ai caregivers o anche solo ai neogenitori che si stanno trovando a vivere un momento di grande gioia in un periodo così complicato. Con questa piattaforma, con rhowelfare, la cooperativa Stripes ha scelto di esserci sin da subito per stare accanto alle persone come fa quotidianamente nei servizi, nei progetti, perché questa è la nostra mission, e in generale quella di tutto il terzo settore” – spiega Dafne Guida, Presidente e Direttore Generale di Stripes cooperativa sociale onlus.

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatto promotore insieme a UNI.

Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.

*Photo by Alexander Dummer on Unsplash

Categorie
News Welfare

Cura italia. Una piattaforma gratuita pensata per i comuni italiani

Cura italia. Una piattaforma gratuita pensata per i comuni italiani

Lo strumento digitale per erogare buoni spesa ai più bisognosi

Milano, 2 aprile – “I Comuni del nostro Paese sono le Istituzioni più prossime ai cittadini e quelle che, ogni giorno, si trovano a dover affrontare le esigenze pratiche e immediate della popolazione.  In questa fase di emergenza, abbiamo deciso di mettere a disposizione gratuitamente la nostra infrastruttura digitale per aiutare i Comuni a erogare i buoni spesa per le persone più fragili”, dichiara Giuseppe Bruno Presidente CGM

L’iniziativa denominata “Cura Italia” (curaitalia.cgmwelfare.it) è ideata per i Comuni italiani al fine di erogare i buoni spesa ai cittadini come previsto dal DPCM 28 marzo 2020. La piattaforma si candida a essere uno strumento digitale pratico e semplice per l’erogazione dei buoni spesa alle persone più fragili.

Il portale permette ai Comuni una gestione facilitata permettendo loro di raccogliere online le richieste da parte dei cittadini, ottenere una puntuale verifica dei soggetti che effettivamente hanno una necessità e l’immediata attivazione dei buoni spesa alimentari per i soggetti realmente bisognosi.

I cittadini selezionati hanno a disposizione un proprio account e il Comune potrà controllare in tempo reale gli utilizzi e i consumi dei buoni spesa. Inoltre la piattaforma semplifica anche il lavoro del terzo settore e della cooperazione territoriale impegnati nella distribuzione.

Cgm ha sottoposto ad ANCI una proposta di accordo finalizzato a mettere a disposizione gratuitamente per tutti i Comuni italiani questo strumento. Già oggi il Comune di Piazzola sul Brenta (Padova) ha deciso di utilizzare la piattaforma digitale promossa da cgmwelfare per l’erogazione di buoni spesa digitali: www.welfarebenecomune.it.

“Abbiamo quindi pensato di realizzare per i Comuni italiani una piattaforma che permetta loro di gestire con facilità un’ulteriore incombenza legata all’emergenza Coronavirus. Forti dell’esperienza maturata in alcuni comuni della Lombardia e del Veneto pensiamo che, come già avvenuto per le prestazioni dei servizi alla persona, si possa realizzare un’identica modalità di gestione dei buoni spesa attraverso le opportunità offerte da questo portale”, dichiara Martina Tombari Responsabile cgmwelfare

Nella prima fase dell’emergenza, il Gruppo Cooperativo CGM ha scelto di mettere a servizio delle comunità l’esperienza maturata in campo di welfare aziendale e territoriale, implementando soluzioni tecnologiche e organizzative adatte a garantire di raggiungere i cittadini con servizi di cura essenziali.  Sono state avviate tre sperimentazioni di piattaforme dedicate al welfare territoriale (a Biella, Sondrio e Matera) e da questi progetti pilota è stato possibile trarre importanti elementi di apprendimento, riconducibili all’adattamento dei servizi di welfare al contesto, alla duttilità dello strumento digitale e alla velocità con cui questo può rispondere alle esigenze mutate delle comunità.Vai a curaitalia.cgmwelfare.itPhoto by Herr Bohn on Unsplash

Categorie
News Welfare

sondriowelfare: attiva a Sondrio la piattaforma per i servizi di welfare ai tempi del Coronavirus

sondriowelfare.it

attiva a Sondrio la piattaforma per i servizi di welfare ai tempi del Coronavirus

Sondrio, 31 marzo 2020 – La grande emergenza che stiamo vivendo ha modificato in modo repentino la quotidianità obbligando i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. La chiusura momentanea delle scuole e degli asili, le forme di lavoro agile e di smart working per i genitori, unita alla solitudine che molte persone anziane e fragili si trovano a dover gestire rendono molto più difficile e complessa la gestione della quotidianità.

Per questo Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona, prima con il Consorzio Il Filo da Tessere di Biella e con il Consorzio La Città Essenziale di Matera e ora con la cooperativa Forme di Sondrio.

Un segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi e offrire una risposta adeguata ai nuovi bisogni.

La piattaforma sondriowelfare, realizzata insieme alla cooperativa Forme di Sondrio, racchiude una selezione di servizi welfare dedicati a varie fasce della popolazione.
All’interno della piattaforma è possibile scegliere tra tantissimi servizi sempre in aggiornamento. Sono disponibili servizi di intrattenimento ludico-educativo e tutoring online per la gestione dei compiti per i più piccoli, oltre a un supporto al metodo di studio anche per gli alunni con DSA o BES. La piattaforma comprende inoltre servizi di supporto psicologico/emotivo rivolto ai caregiver che si occupano di pazienti con alzheimer, sedute di psicomotricità individuale, supporto alle neomamme e neopapà per consulenze sull’allattamento o per le cure necessarie nei primi mesi di vita di un bambino, servizi di assistenza domiciliare rivolti ad adulti con disabilità e anziani svolti da operatrici qualificate ASA e molto altro ancora. E infine un interessante offerta culturale in collaborazione con la libreria Tiralistori: consigli di lettura, prenotazione libri e la possibilità di acquisto di un buono regalo da spendere in libreria a riapertura.

Un vero e proprio spazio virtuale dove le famiglie possono acquistare online servizi capaci di rispondere ai nuovi bisogni emersi. Una piattaforma costruita intorno alle esigenze delle persone che abitano il territorio e che nel breve periodo sarà potenziata con ulteriori servizi al cittadino. Non si tratta soltanto di un’infrastruttura tecnologica, ma di un’infrastruttura anche sociale perché gestita da imprese comunitarie radicate e conosciute localmente e con le quali è facile mettersi in relazione.

“Sondriowelfare è un nuovo modo con cui la cooperativa Forme vuole continuare ad essere vicina alle famiglie della Provincia di Sondrio, rendendo accessibili servizi che ancor più in questo momento possono aiutare ad affrontare una quotidianità in cui le persone possono sentirsi sole o in difficoltà. Per Forme vuole dire innanzitutto trasformare saperi e competenze per trovare il modo di continuare a metterle a disposizione della comunità, per mantenere e rinforzare i legami con le persone che già prima dell’emergenza beneficiavano dei nostri servizi ma anche per accogliere e sostenere i bisogni di chi ancora non conosciamo. La piattaforma è uno strumento aperto, per il territorio: con enti e attori locali possiamo progettare nuove e ulteriori soluzioni per affrontare insieme questo difficile momento” – spiega Elisa D’Anza, Direttore della cooperativa Forme.

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatto promotore insieme a UNI.
Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.

Categorie
News Welfare

materawelfare: la piattaforma per i servizi educativi 0-13 anni nell’emergenza Covid-19

materawelfare.it

la piattaforma per i servizi educativi 0-13 anni nell’emergenza Covid-19

Matera, 18 marzo 2020 – La grande emergenza che stiamo vivendo ha modificato in modo repentino la quotidianità obbligando i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. La chiusura momentanea delle scuole e degli asili, unita alle forme di lavoro agile e di smart working per i genitori rendono molto più difficile e complessa la gestione della quotidianità.

Per questo Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona, prima con il Consorzio Il Filo da Tessere di Biella e ora insieme alla rete di cooperative del Consorzio La Città Essenziale di Matera. Un segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi e offrire una risposta adeguata ai nuovi bisogni.

La piattaforma materawelfare www.materawelfare.it, realizzata insieme al Consorzio La Città Essenziale, racchiude una selezione di servizi educativi dedicati alla fascia di età 0-13 anni attivati dalle cooperative che operano sul territorio.Un vero e proprio spazio virtuale dove le famiglie possono acquistare online servizi capaci di rispondere ai nuovi bisogni emersi e di garantire una continuità al percorso formativo e di crescita dei bambini. Una piattaforma costruita intorno alle esigenze delle persone che abitano il territorio e che nel breve periodo sarà potenziata con ulteriori servizi al cittadino. Non si tratta soltanto di un’infrastruttura tecnologica, ma di un’infrastruttura anche sociale perché gestita da imprese comunitarie radicate e conosciute localmente e con le quali è facile mettersi in relazione.

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatto promotore insieme a UNI.

Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.

All’interno della piattaforma, in continua espansione, è possibile scegliere tra diversi servizi dedicati all’educazione: dalle attività didattico-creative in remoto per assicurare ai più piccoli e ai genitori un sostegno continuo nel percorso di crescita, all’affiancamento dei bambini in età infantile e sostegno organizzativo alle famiglie presso il proprio domicilio, nella misura in cui le disposizione del Governo a fronte dell’emergenza Covid19 lo consentano con gli opportuni accorgimenti igienici e dispositivi di protezione. Tra le offerte educative è presente anche la didattica in lingua inglese con la collaborazione della British School Matera e laboratori audio-visivi e interattivi volti a stimolare la capacità creativa dei bambini.Per i cittadini e le famiglie è disponibile un numero verde di orientamento ai servizi: 800134963

“E’ in occasioni come queste che occorre rinnovare ancora di più la mission delle imprese sociali, prendersi cura delle persone e delle comunità, con la capacità di plasmare gli interventi sulla base dei nuovi bisogni, anche dei più improvvisi e inaspettati, ai quali temporaneamente non è possibile rispondere attraverso le modalità tradizionali, ma solo mettendo in campo capacità innovativa e creatività”, dichiara il Presidente CGM Giuseppe Bruno

Scopri materawelfare.it

Categorie
News Welfare

Nasce biellawelfare: la prima piattaforma per i servizi a domicilio ai tempi del Coronavirus

Nasce biellawelfare: la prima piattaforma per i servizi a domicilio ai tempi del CoronavirusLa grande emergenza che stiamo vivendo obbliga i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. Per questo Gruppo Cooperativo CGM, rete di imprese sociali, e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando, insieme alla rete di cooperative del Consorzio Sociale Filo da Tessere, la piattaforma biellawelfare (www.biellawelfare.it) , che racchiude una selezione di servizi alla persona già attivati dalle cooperative che operano sul territorio.

Un vero e proprio spazio virtuale dove i cittadini possono acquistare online servizi, da remoto o domiciliari, capaci di rispondere ai nuovi bisogni emersi a seguito della sospensione dei servizi educativi, scolastici, per disabili e a supporto delle famiglie e dei cittadini più fragili.

Una piattaforma costruita intorno alle esigenze delle persone che abitano il territorio. Non è solo una infrastruttura tecnologica, ma anche sociale perché gestita da imprese comunitarie radicate e conosciute localmente e con le quali è facile mettersi in relazione.

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. Si tratta quindi di prestazioni a distanza oppure, laddove possibile, a domicilio. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Sono inoltre integrati in piattaforma i servizi di welfare pubblico e assistenza sociale, già previsti ed erogati per le categorie più fragili, accessibili senza alcun costo aggiuntivo per tutti.

Al centro di questa operazione, oltre alla prossimità, è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che CGM mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui CGM si è fatto promotore insieme a UNI.

Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l’acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.

All’interno della piattaforma, in continua espansione, è possibile scegliere tra diversi servizi dedicati all’educazione dei figli, alla cura degli anziani, al supporto di persone fragili. Ed è così che con un semplice clic si ha la possibilità prenotare per qualche ora una tata a domicilio, ricevere la spesa con prodotti locali direttamente a casa, riservare un servizio domiciliare di cure infermieristiche e sanitarie, accedere a un servizio telefonico di assistenza per gli anziani 24 ore su 24.

E’ disponibile un numero verde di orientamento ai servizi dedicato ai cittadini del territorio di Biella: 345 752 6756

E’ in occasioni come queste che occorre rinnovare ancora di più la mission delle imprese sociali, prendersi cura delle persone e delle comunità, con la capacità di plasmare gli interventi sulla base dei nuovi bisogni, anche dei più improvvisi e inaspettati, ai quali temporaneamente non è possibile rispondere attraverso le modalità tradizionali, ma solo mettendo in campo capacità innovativa e creatività.

Scopri biellawelfare.it