Cerca
Categorie
Formazione

Sostenibilità ambientale, sociale e di governance nelle imprese sociali: ne parliamo con RINA

Sostenibilità ambientale, sociale e di governance nelle imprese sociali

2 dicembre 2021
Ore 10.30 – 11.30La sostenibilità ambientale rappresenta oggi un tema di interesse non solo per le grandi aziende, ma anche per piccole e medie imprese – comprese quelle sociali – che vogliono puntare a un vantaggio competitivo duraturo nel tempo.
Il webinar Sostenibilità ambientale, sociale e di governance nelle imprese sociali si propone di portare all’attenzione delle direzioni aziendali alcuni strumenti che possono essere di supporto nella misurazione di obiettivi gestionali ampi e sfidanti, compresi gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 con cui la nostra impresa ha deciso di confrontarsi. Sarà però anche un focus ambientale specifico su alcuni strumenti utili per misurare la circolarità dei nostri prodotti e servizi (eco-design, remade etc.)Ne parliamo giovedì 2 dicembre 2021 ore 10.30 con Luigi Bottos, Head of ESG Certification Strategic Centre RINA, e Federico Carraro, Senior Developer RINAIscriviti quiDownload programma.pdf

Categorie
Formazione News

Diversità e Inclusione: webinar sullo standard internazionale ISO 30415: 2021

Diversity&Inclusion: un webinar per scoprire insieme lo standard internazionale ISO 30415: 2021

Diversità e inclusione sono due concetti ormai imprescindibili per valorizzare le persone nelle loro diversità, abilità e caratteristiche all’interno delle organizzazioni, importanti e necessari per creare un ambiente di lavoro inclusivo e vincente. Anche nel PNRR si fa riferimento a queste tematiche. Può essere utile conoscere i dati disponibili e capire quale sia l’impatto delle politiche di genere e legate ai temi della diversità all’interno del Terzo Settore.

Nell’ambito della gestione delle risorse umane, da pochi mesi, è stato pubblicato uno standard internazionale (ISO) proprio sulla Diversity & Inclusion: la ISO 30415: 2021. Questa linea guida si propone di favorire un cambiamento interno alle organizzazioni, guidandole sia nella definizione di obiettivi strategici maggiormente sostenibili sul piano sociale e orientati alle politiche di inclusione, sia nella costruzione di un rapporto diverso con i propri portatori di interesse.

Ne parliamo insieme a Simona Taraschi, CGM, in dialogo con Azzurra Rinaldi, economista, esperta in economia di genere e docente di Economia Politica all’Università Unitelma Sapienza, e Daniela Asaro, Head of Health & Well-Being Certification Strategic Center RINA Services.

Iscrizioni

La partecipazione è aperta e gratuita per dipendenti e collaboratori dei Consorzi e Cooperative della rete CGM.
Iscrizioni al seguente link Iscriviti quiDownload programma.pdf

Categorie
Finanza Formazione

Un webinar sugli strumenti finanziari per l’impresa sociale

Strumenti per la patrimonializzazione e il sostegno agli investimenti per le imprese sociali

Le opportunità in un panorama vasto e complesso.

Dalla finanza di impatto ai social bond, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un proliferare di strumenti finanziari specificatamente destinati all’impresa sociale, senza che a ciò abbia corrisposto la necessaria consapevolezza dell’utilità di ciascuno e le caratteristiche che lo rendano preferibile ad un altro.

Alle misure di sostegno istituzionali si affiancano anche molteplici strumenti finalizzati alla capitalizzazione e alla raccolta di capitale di debito, che si sono sempre più strutturati nel corso degli ultimi anni con importanti esempi di successo

Questi temi saranno oggetto il 15 settembre di un webinar gratuito organizzato insieme a Scuola di Impresa Sociale e Consorzio SiR, in cui se ne darà una rappresentazione invitando a un tavolo di confronto alcuni dei soggetti più rappresentativi.

Con la moderazione di Francesco Abbà, presidente di CGM Finance, cercheremo di tracciare le opportunità più interessanti.

 

Quando

15 settembre 2021
Dalle ore 14.30 alle ore 17.30

 

Destinatari

Il webinar è rivolto a dirigenti, responsabili amministrativi ed operatori delle funzioni contabili, amministrative  e finanziarie che operano nelle imprese sociali.

Iscrizioni e programma

Le iscrizioni e il programma completo dell’incontro saranno presto disponibili. Se sei interessato al webinar e vuoi essere certo di non perderti le future comunicazioni,

 

Per informazioni

Sara Silvestro
sara.silvestro@scuolaimpresasociale.orgPre-iscriviti qui

Categorie
Formazione

Master in Europrogettazione per il Terzo Settore e l’Economia Civile BEEurope

Aperte le iscrizioni del Master in Europrogettazione BEEurope

Il master per il Terzo Settore e l’Economia Civile insieme a Fondazione Triulza, CG, CSV Lombardia e Diesis Network

Con l’avvio della nuova programmazione UE 2021 – 2027, torniamo a collaborare con Fondazione Triulza, Diesis Network e CSVNet Lombardia per la nuova edizione del “Master in Europrogettazione BEEurope. L’Europa per la ripartenza e la crescita!” dedicato alle realtà del Terzo Settore e dell’Economia Civile.

La nuova programmazione UE 2021-2027 , insieme allo strumento temporaneo del Recovery Plan o Next Generation UE, costituirà il più ingente pacchetto di misure di stimolo mai finanziato in Europa, con un totale di 1.800 miliardi di euro.

L’accesso alle risorse economiche e alle reti di conoscenza europee diventa oggi più che mai una scelta strategica per l’innovazione, lo sviluppo e la riorganizzazione delle cooperative, delle imprese sociali e degli enti del terzo settore duramente colpiti dall’emergenza Covid-19. Per fare ciò sono necessarie figure professionali specializzate in materia di progettazione comunitaria e ricerca di finanziamenti internazionali dedicati al Terzo Settore e all’Economia Civile. Formare queste figure è l’obiettivo del “Master in Europrogettazione” che, nell’ambito del progetto BEEurope promosso da Fondazione Triulza in partnership con Fondazione Cariplo, ha aperto la raccolta di candidature per partecipare.

Quando

Il Master si svolgerà dal 1 ottobre 2021  al 3 dicembre 2021 ed è organizzata da Fondazione Triulza in collaborazione con CSVNet Lombardia, centro servizi del volontariato con cui è nato un’alleanza per l’internazionalizzazione del Terzo Settore, Gruppo Cooperativo CGM, una delle principali reti di cooperative sociali in Italia con provata esperienza nella progettazione europea e DIESIS Network, rete europea con sede a Bruxelles specializzata nel sostegno allo sviluppo dell’economia sociale e delle imprese sociali.

Obiettivo

L’obiettivo del percorso, teorico e pratico, è formare professionisti, interni ed esterni alle organizzazioni, che sfruttino questo vento favorevole per accedere con successo alle nuove opportunità di finanziamenti UE e anche a quelle collegate al PNRR.

Il Master offre ai partecipanti la possibilità di:
• Conoscere e comprendere il complesso sistema dei finanziamenti europei per il Terzo Settore e l’Economia Civile;
• Acquisire un corretto ed efficace approccio alla materia unitamente ad una chiara e completa visione delle diverse opportunità presenti a livello europeo;
• Confrontarsi con professionisti del settore apprendendo da questi le principali metodologie di lavoro e tecniche inerenti lo sviluppo e la gestione di progetti;
• Conoscere il ciclo di vita di un progetto (dalla valutazione dell’idea progettuale all’individuazione del programma/strumento di finanziamento più adeguato, all’impostazione e predisposizione della proposta, fino alla gestione del progetto finanziato);
• Imparare a rapportarsi con la Commissione Europea;
• Entrare in contatto con le reti tematiche e di rappresentanza europee e internazionali di supporto al Terzo Settore.

I docenti

Il team dei docenti è costituito da esperti di progettazione e gestione di progetti comunitari negli ambiti previsti, con esperienze direttamente a Bruxelles ed attivi sui principali network internazionali. I docenti saranno inoltre affiancati da esperti su tematiche di approfondimento trasversali e da testimonial di buone pratiche.

Modalità di svolgimento

Il programma formativo si svolgerà in modalità online e prevede due moduli: un modulo “classroom” di 60 ore su tecniche di scrittura/rendicontazione progetti e sui contenuti della nuova programmazione 2021-2027, integrati con talk di esperti su temi trasversali (new green deal, economia sociale e impatto, digitalizzazione …) e testimonianze di buone pratiche da parte dei protagonisti di progetti europei. La lingua è prevalentemente italiana con qualche possibile contributo in inglese.

Il secondo modulo “exercises” è costituito da esercitazioni di 24 ore in team con simulazione di scrittura di progetti e con l’accompagnamento di tutor specializzati in presenza (presso la Social Innovation Academy di Fondazione Triulza, nell’area MIND – Milano Innovation District), o a distanza a seconda delle esigenze dei singoli partecipanti e delle eventuali restrizioni di sicurezza.
Vi sarà la possibilità di svolgere, su base facoltativa, un’esperienza presso Enti del Terzo Settore (ETS) e cooperative in base alla disponibilità di questi ultimi di mettere in campo quanto appreso

Destinatari del master

Enti del terzo settore, enti pubblici o privati, cooperative e imprese sociali  interessati a far acquisire alle proprie risorse, competenze in europrogettazione al fine di avviare o rendere più efficace la propria azione nell’ambito dei programmi europei.

  • Neo laureati e Laureati interessati ad acquisire competenze in europrogettazione, direttamente spendibili nel mercato del lavoro.
  • Giovani professionisti, intenzionati ad operare nel campo della consulenza per l’europrogettazione a favore di organizzazioni della società civile.
  • Operatori in possesso di laurea triennale o specialistica, già inseriti nel mondo del lavoro, che vogliano migliorare le proprie competenze.

Sbocchi professionali

Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di seguire l’intero processo di ideazione, sviluppo, predisposizione candidatura e gestione di progetti internazionali. Potranno trovare sbocchi professionali: nell’ambito della consulenza e dell’autoimprenditorialità; all’interno di realtà del Terzo Settore e dell’economia civile.

Iscrizioni

Fondazione Triulza è attiva da diversi anni nel promuovere l’internazionalizzazione e l’accesso ai finanziamenti europei delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile. In questa fase storica è ancora più importante che organizzazioni non profit e al mondo della cooperazione si attrezzino per poter recuperare risorse europee per lavorare su innovazione sociale, servizi alle persone, sostenibilità ambientale, in un contesto di grande cambiamento. Sostenibilità ambientale e innovazione sociale sono al centro dei nuovi Programma di finanziamenti dell’UE 2021-2027.
Gli interessati – enti e operatori del terzo settore, cooperative, imprese sociali, professionisti, neo laureati, organizzazioni ed enti locali– possono già inviare le proprie candidature che saranno valutate, fino ad esaurimento posti, in tre diversi momenti dagli organizzatori: 15 luglio, 24 agosto e 15 settembre. I candidati dovranno inviare il proprio CV a: segreteria@fondazionetriulza.org, e saranno contattati per un colloquio conoscitivo.Scarica il documento illustrativo del MasterIl “Master in Europrogettazione per il Terzo Settore BEEurope” è una delle azioni del progetto “BEEurope. Bet on European Energies” promosso da Fondazione Triulza in partnership con Fondazione Cariplo per favorire l’internazionalizzazione del Terzo Settore, attraverso l’accesso a reti e finanziamenti europei. Il progetto prevede un percorso di capacity building per rafforzare le competenze e il ruolo delle organizzazioni del Terzo Settore anche attraverso la partecipazione alle principali call europee e internazionali. Insieme al Master in Europrogettazione, Fondazione Triulza ha attivato in questi anni cicli di Laboratori formativi su specifici Programmi dell’UE e una servizio di accompagnamento all’europrogettazione (per seguire le organizzazioni in tutte le fasi dell’europrogettazione, dalla individuazione dei partner nazionali e internazionali, alla scrittura, alla presentazione del progetto, fino alla gestione dei progetti finanziati).

Per informazioni sul master contattare: Alessandra Mambriani – Responsabile marketing Fondazione Triulza: marketing@fondazionetriulza.org – Tel. 3398409667

Categorie
Formazione News

Al via i nuovi Erasmus Plus e Creative Europe

Erasmus Plus e Creative Europe al via!

Appena lanciato il nuovo “Erasmus+ 2021 – 2027” con un budget di 26,2 miliardi di euro, a cui si aggiungeranno circa 2,2 miliardi di euro dagli strumenti esterni dell’UE, quasi il doppio rispetto alla programmazione precedente. La Commissione Europea ha inoltre pubblicato la Call for proposals che dà la possibilità di presentare già nel 2021 progetti a tutte le organizzazioni pubbliche o private attive nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

“Europa Creativa 2021-2027”, con 1,85 miliardi di euro di budget, è il secondo programma già definito dalla Commissione, anche se la call per presentare progetti sarà pubblicata entro la fine dell’anno.

Fondazione Triulza in collaborazione con Gruppo Cooperativo CGM e CSVnet Lombardia organizzano nel mese di maggio attraverso una piattaforma online due LabEuropa, laboratori formativi per approfondire le principali specificità, le nuove sfide e aree tematiche, le linee guida e la modulistica ufficiale dei nuovi programmi Erasmus+ (20-21 maggio) e Europa Creativa (27-28 maggio).
I LabEuropa “Progetti Europei: si può fare!” sono promossi nell’ambito del progetto BEEurope nato in partnership con Fondazione Cariplo per migliorare la capacità delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile di accedere ai fondi UE e di partecipare a programmi e reti internazionali d’innovazione sociale. Oltre alla collaborazione su questi temi con CGM, Fondazione Triulza ha siglato con CSVnet Lombardia un’alleanza per rafforzare insieme strumenti, servizi e strategie che consentano alle organizzazioni italiane e lombarde di accedere alle opportunità europee.

DESTINATARI

Organizzazioni del terzo settore e dell’economia civile, professionisti, enti pubblici o privati interessati a conoscere le principali novità dei nuovi programmi e far acquisire alle proprie risorse, competenze in europrogettazione al fine di avviare o rendere più efficace la propria azione nell’ambito dei programmi europei.

DURATA

La durata di ogni laboratorio sarà di 8 ore e si svolgerà in due pomeriggi, dalle ore 14.00 alle ore 18.00: il primo giorno viene presentato e contestualizzato uno specifico Fondo o Programma Europeo, il secondo giorno si affrontano tutti gli aspetti pratici. In particolare vengono forniti gli elementi per presentare un progetto europeo: come si scrive un progetto e si presenta un budget usando la modulistica del bando, come si presentano i partner e i documenti necessari. I laboratori sono indipendenti l’uno dall’altro e si può decidere di frequentare solo quelli che affrontano le tematiche di interesse per la propria organizzazione.

DOCENTI

La partnership tra Fondazione Triulza e consorzio CGM garantisce le competenze ed esperienze necessarie per la docenza dei laboratori che saranno condotti da una docente con esperienza decennale nella presentazione/gestione e rendicontazione di progetti europei.

PARTECIPAZIONE E COSTI

Il laboratorio partirà con un numero minimo di 10 partecipanti. Costo: € 150+iva per singola unità didattica (laboratorio). Se una persona partecipa ai due laboratori oppure partecipano due persone della stessa organizzazione il costo del secondo laboratorio o secondo partecipanti sarà di € 120+iva

PER INFORMAZIONI ED ADESIONI

Per informazioni e adesioni ai laboratori potete contattare:

Alessandra Mambriani, Responsabile marketing Fondazione Triulza
marketing@fondazionetriulza.orgQui il modulo di adesione

I DUE NUOVI PROGRAMMI UE 2001-2027

Erasmus+2021-2027: con 26 miliardi di budget, un programma più inclusivo, digitale e green

Commissione europea ha pubblicato il tanto atteso primo bando 2021 del nuovo programma Erasmus Plus 2021-2027 che sostiene progetti e iniziative nei settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport, nonché il programma di lavoro annuale e la nuova Guida al programma.
Possono partecipare organismi pubblici o privati, attivi nei settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport. I gruppi di giovani che operano nell’animazione socioeducativa, ma non necessariamente in un’organizzazione giovanile, possono presentare domanda per la mobilità ai fini dell’apprendimento dei giovani e degli animatori giovanili e per i partenariati strategici nel settore della gioventù.
Il programma è aperto alla partecipazione dei seguenti paesi:

  • 27 Stati membri dell’UE
  • paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein e Norvegia
  • candidati all’adesione all’UE: Turchia, Macedonia del Nord, Serbia.

Alcune azioni del programma sono inoltre aperte alle organizzazioni dei paesi terzi non associati al programma. Il budget complessivo del primo anno ammonta a 2.453.500.000 euro, così ripartiti tra i diversi settori:

  • Istruzione e formazione: 2.153.100.000 euro
  • Gioventù: 244.700.000 euro
  • Sport: 41.700.000 euro
  • Jean Monnet: 14.000.000 euro

Europa Creativa 2021-2027 beneficerà di un aumento di risorse per il sostegno dei settori culturali e creativi e delle opere audiovisive europee.

Categorie
Formazione News

Formazione: rendicontazione di progetti finanziati

CGM propone 6 ore di formazione intensa per approfondire non solo la teoria del project management, ma anche per realizzare nella pratica la rendicontazione dei progetti. Un’opportunità formativa completa: ogni lezione prevede una sessione laboratoriale per passare subito dal dire al fare.

Rendicontazione dei progetti finanziati
Teoria e Laboratorio

27 aprile e 5 maggio 2021
Ore 9.30-12.30

Modalità e tempistiche della rendicontazione dei costi di progetto. Il co-finanziamento.

  • Modalità e tempistiche della rendicontazione dei progetti
  • Trasferimenti di budget all’ interno della partnership di progetto
  • La gestione amministrativa di un progetto: timesheets, buste paga, documenti di spesa, archiviazione dei documenti, ecc .
  • Possibili form
  • Laboratorio operativo

La rendicontazione delle diverse categorie di costi ammissibili (e i costi non ammissibili). Panoramica sulle principali piattaforme.

  • Costi ammissibili e costi non permessi
  • Panoramica sul le principali piattaforme
  • Controlli esterni sulla rendicontazione di progetto
  • Laboratorio operativo

Costo

Il costo della proposta formativa è di €150+ iva.

Iscrizione 

Iscrizioni tramite , posti limitatiDocente

Sabina Bellione, Direttore tecnico area progettazione europea e internazionale CGM

Categorie
Formazione News

Formazione: budgeting dei progetti finanziati

CGM propone due mattinate di formazione per approfondire non solo la teoria del project management, ma anche per imparare le migliori tecniche per predisporre nella pratica budget dei progetti. Un’opportunità formativa a 350 gradi perchè ogni lezione prevede una sessione laboratoriale per passare subito dal dire al fare.

Budgeting dei progetti finanziati
Teoria e Laboratorio

13 aprile e 21 aprile 2021
Ore 9.30-12.30

Costruire il budget di un progetto complesso: dalle azioni al budget .

  • Come quantificare i costi per costruire il budget di un progetto
  • Le logiche che regolano il rapporto tra le diverse azioni del progetto e la definizione dei costi
  • Il rapporto tra costi interni e costi esterni
  • Alcuni possibili form per la predisposizione del budget
  • Laboratorio operativo

Proporzioni e distribuzione del budget. Criteri generali e specifici

  • Spese ammesse e spese inammissibili
  • I principali criteri che guidano alla realizzazione del budget di progetto
  • Il tema del cofinanziamento
  • Laboratorio operativo

Costo

Il costo della proposta formativa è di €150+ iva.

Iscrizione SOLD OUT

Iscrizioni tramite ,Docente

Sabina Bellione, Direttore tecnico area progettazione europea e internazionale CGM

Categorie
Eventi Formazione

Un workshop sullo storytelling d’impatto con il SEOC DIGITAL

Sostenibilità Urbana & Filiere Etiche 
Come creare uno storytelling d’impatto

Un pomeriggio di lavoro di gruppo per approfondire e mettere in pratica la conoscenza di uno strumento cardine per la creazione e lo sviluppo di un impresa sociale: lo storytelling!

Per il Social Enterprise Open Camp, Gruppo Cooperativo CGM e Opes Lcef, organizzano un laboratorio online, a partire da un caso studio reale, per imparare a progettare una campagna di comunicazione in grado di valorizzare il DNA sostenibile dell’impresa sociale e attrarre clienti, investitori e attori del territorio necessari ad aumentare l’impatto che vogliamo generare.

Alla fine del workshop conoscerai la differenza tra narrativa storytelling e cosa comporta per la crescita delle imprese sociali. Saprai da dove partire per creare una campagna di comunicazione capace di ingaggiare diversi interlocutori e come trasformare la sostenibilità urbana e le filiere etiche in una “storia potente”Utilizzando una metodologia attiva, in pieno stile SEOC, Guglielmo Apolloni e Marta Lasen condurranno il laboratorio e guideranno i partecipanti in un percorso dinamico e interattivo. Domenico Bizzarro, responsabile della Cooperativa La Rete presenterà l’iniziativa Ortociclo. A stimolare pensieri e ispirare riflessioni un mentor speciale: Mauro Berruto.

Un motivo in più per partecipare?
Iscrivendoti al workshop riceverai un codice SEOCPLUS (CREDITO FORMATIVO) da usare per richiedere la borsa di studio per partecipare al Social Enterprise Open Camp 2021 a Venezia.

Solo 30 posti disponibili

Iscriviti qui

Categorie
Educazione Formazione Project

Al via «Inclusi»: insieme a Consolida Trento nel progetto per studenti con disabilità

Al via inclusi: il progetto nazionale dedicato agli studenti con disabilità

52 partner di 5 regioni diverse saranno impegnati nei prossimi tre anni nel promuovere una scuola e un territorio equi ed accessibili a tutti. Lo faranno attraverso strumenti differenti: tecnologie, competenze professionali degli insegnanti e degli educatori, rappresentazione pubblica e mediatica della fragilità, orientamento formativo e professionale. Il progetto, di cui il consorzio Consolida di Trento è capofila, è finanziato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo nazionale per il contrasto delle povertà educative con 1.223.500 €.

Sono quasi 300.000 (il 3,5% della popolazione studentesca) gli alunni con disabilità nelle scuole italiane. Questo il dato registrato nell’ultimo rapporto ISTAT pubblicato alla fine del 2020, che conferma così il trend di crescita degli ultimi anni (+13.000). Nello stesso periodo sono aumentati anche gli studenti con Bisogni educativi speciali del 29%. A fronte di fragilità sempre più estese, l’istituto nazionale di statistica rileva anche la crescita del numero degli insegnanti di sostegno, mentre risultano ancora molto carenti: il supporto di assistenti alla comunicazione e all’autonomia, l’accessibilità per chi ha difficoltà motorie e gli ausili per le disabilità sensoriali. Anche l’infrastrutturazione tecnologica, sia in termini di strumenti che di competenze, risulta insufficiente, soprattutto sul fronte delle tecnologie per il sostengo. La situazione è ulteriormente peggiorata con la Didattica a distanza che si legge sempre nell’indagine “ha reso più complesso un processo delicato come quello dell’inclusione” tanto che più del 23% degli studenti con disabilità non ha preso parte alle lezioni (circa 70.000).”

In questo conteso si inserisce il progetto “INCLUSI. Dalla scuola alla vita, andata e ritorno”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, avviatosi promosso dal consorzio Consolida di Trento insieme ad altri 52 partner di 5 diverse regioni italiane (Trentino Alto Adige, Lombardia, Marche, Campania, Lazio).

«Il titolo Inclusi – racconta Francesca Gennai, vicepresidente del consorzio – esplicita chiaramente l’obiettivo del progetto, mentre il sottotitolo, dalla scuola alla vita, andata e ritorno, ne focalizza non solo il perimetro d’azione, ma anche l’approccio culturale e metodologico che è quello di considerare l’inclusione, come l’educazione, una responsabilità che non può essere delegata esclusivamente alla scuola perché è di tutti. Se la scuola, infatti, è centro pulsante di vita sociale dove, spesso per la prima volta, e comunque per molti anni i percorsi individuali si incrociano e intrecciano in una dimensione collettiva, dall’altro non c’è – non ci può né ci deve essere – un netto ‘dentro e fuori’ la scuola».

«Il ruolo degli insegnanti, dei dirigenti e di tutto il personale nel sostegno e accompagnamento dei percorsi di vita di bambini e ragazzi – aggiunge Gennai – si costruisce e realizza, infatti, in relazione alle famiglie e al territorio con tutte le altre agenzie educative che lo abitano. In questa visione olistica della scuola come comunità nella comunità il progetto Inclusi vuole promuovere, sia culturalmente sia attraverso la costruzione di specifici strumenti educativi e didattici, l’accessibilità a una formazione di qualità per tutti e una reale e autentica inclusione dei bambini e dei ragazzi con disabilità che della ‘comunità scuola’ e della comunità in generale fanno parte. Lo farà guardando alle molteplici dimensioni che compongono queste vite e quelle dei loro compagni – le relazioni, il benessere, lo sport, la cultura, il futuro lavorativo – e agendo in direzioni differenti ma integrate: tecnologia, competenze professionali degli insegnanti ed educatori, rappresentazione della fragilità, orientamento».

Le molteplici direzioni del progetto. spiegano i promotori, sono possibili grazie alla pluralità e diversità per competenze, forma organizzativa e contesto territoriale dei partner tra i quali molte scuole, ma anche numerosi attori del Terzo settore: dalle Fondazioni (come la Ca’ Foscari e H-Farm) ai consorzi (tra cui Gruppo Cooperativo CGM) e alle cooperative sociali, fino alle associazioni come Ledha e Anffas nazionale.

Categorie
Formazione

Prossime edizioni del corso in sistemi di gestione: norma UNI EN ISO 9001:2015 nel settore sociale

Le tante richieste di partecipazione al corso UNI EN ISO 9001:2015 Requisiti e applicazione della norma nel settore sociale, ci consentono di programmare una seconda e una terza edizione. Grazie per il vostro incredibile interesse e voglia di tornare a formarvi!

Un corso dedicato ai futuri professionisti dei sistemi di gestione.

Insieme a Francesca Besco, formatrice e consulente sistemi di gestione, un percorso online di 9 ore diviso in 3 tappe:

Seconda edizione
13 gennaio, 21 gennaio e 10 febbraio 2021
ore 9.30 – 12.30

Terza edizione
3, 10 e 17 marzo 2021
ore 9.30 – 12.30

 

Il programma

Primo incontro

  • I riferimenti: le norme della serie 9000 e la struttura di alto livello.
  • Alla base: i principi di gestione per la qualità
  • L’approccio: i processi ed il risk based thinking
  • I requisiti della norma: il ruolo della leadership e la comprensione del contesto dell’organizzazione.
  • Confronto su esempi applicativi

 

Secondo incontro

  • I requisiti della norma sulla pianificazione: azioni per affrontare rischi e opportunità e pianificazione degli obiettivi per la qualità
  • I requisiti della norma a supporto dell’erogazione del servizio: persone e competenze, conoscenza organizzativa e consapevolezza. Infrastrutture e ambiente di lavoro. Risorse per il monitoraggio e la misurazione. Comunicazione. Gestione delle informazioni documentate.
  • Confronto su esempi applicativi

 

Terzo incontro

  • I requisiti della norma per l’erogazione del servizio: pianificazione, requisiti contrattuali, progettazione, acquisti, erogazione.
  • I requisiti della norma per la valutazione delle prestazioni: monitoraggio, soddisfazione del cliente, analisi dei dati, audit interno, riesame di direzione.
  • I requisiti della norma per il miglioramento: non conformità, azioni correttive e azioni di miglioramento.
  • Confronto su esempi applicativi
  • Test di apprendimento e questionario di gradimento

Costi e iscrizione

€100+ IVA

Iscrizioni seconda edizione: sold out

(il pagamento avviene a corso confermato)

Iscriviti alla terza edizioneScarica il programma

Per informazioni
simona.taraschi@cgm.coop

 

 

Photo by Mitchell Gaiser on Unsplash