Non è importante cosa facciamo.È importante come lo facciamo.Sta tutta lì la differenza che vogliamo raccontarvi.Una storia che è tutta un’altra storia.


Siamo partiti, ormai più di trent’anni fa, sognando un mondo che non c’era,fondato sulla collaborazione e la cooperazione tra le persone.Sentivamo che il nostro posto era tra gli ultimi, nelle periferie, dove i diritti erano negati. Ne abbiamo fatta di strada, ne abbiamo cambiate di parole.Sociale era per noi cura della persona, accoglienza, educazione,poi è diventato abitare, agricoltura, arte.Oggi sociale significa anche lavoro, nuove tecnologie, benessere, ambiente.E’ una parola che ha tanti significati.

La nuova impresa sociale in un mondo che cambia

Stefano Granata, Presidente Gruppo Cooperativo CGM
Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del lavoro, attività produttive, commercio e risorse umane Comune di Milano

 

Dario Di Vico, Corriere della Sera
Brunello Cucinelli, Imprenditore
Mario Calderini, Politecnico Milano
Claudia Fiaschi, Portavoce Forum del Terzo Settore
Francesco Occhetta, La Civiltà Cattolica
Rossella Leidi, Vice Direttore Generale UBI Banca
Modera: Elisabetta Soglio, Corriere della Sera


Idee e progetti per il lavoro che vogliamo

Alessandro Rosina, Università Cattolica Milano
Emmanuele Massagli, Presidente ADAPT
Mara Moioli, Italia Non Profit
Davide Minelli, AD SocialTechno impresa sociale – TechSoup Italia
Mauro Ponzi, Presidente Cooperjob  
Lucio Moioli, Presidente Mestieri Lombardia
Modera: Riccardo Bonacina, Direttore Vita Magazine

Rigenerazione urbana:spazi e comunità per rivitalizzare i territori

Gabriele Rabaiotti, Assessore Lavori Pubblici e Casa Comune di Milano
Giordana Ferri, Direttore esecutivo Fondazione Housing Sociale
Marina Dragotto, Direttore AUDIS
Alessandro Maggioni, Presidente Federabitazione
Graziella Roccella,  COO Planet Idea
Modera: Paolo Cottino, Direttore Tecnico Kcity

Reinventare il welfare tra pubblico e privato

Franca Maino, Università degli Studi di Milano
Francesca Rizzi, CEO Jointly
Maria Angela Albertotti, Responsabile UBI Welfare
Guido Pizzolotto, Direttore Tecnico Persona ITAS Mutua
Raffaella Ruocco, Mestieri Campania
Modera: Martina Tombari, CGM

L’ecosistema che fa crescere l’impresa sociale

Stefano Granata, Presidente Gruppo Cooperativo CGM

Stefano Zamagni, Università di Bologna
Maurizio Gardini, Presidente Confcooperative
Elena Casolari, Presidente Fondazione Opes
Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione con il Sud
Modera: Flaviano Zandonai, Segretario Generale IrisNetwork – EURICSE


Come la finanza può sostenere l’economia sociale

Guido Cisternino, Resp. Terzo Settore ed Economia Civile, UBI Banca
Mauro Frangi, Presidente Cooperfidi Italia – Presidente CFI
Davide Invernizzi, Resp. Area servizi alla persona Fondazione Cariplo
Cristina Giovando, Presidente Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Modera: Francesco Abbà, Presidente CGM Finance

L'autonomia di vita al centro dei servizi residenziali

Giovanni Fosti, Università Bocconi
Stefano Cortesi, Terzo Settore ed Economia Civile, UBI Banca
Emilio Rota, ANFFAS
Roberto Mauri, Direttore Cooperativa La Meridiana
Federica Collinetti, Presidente Consorzio Charis
Modera: Martina Tombari, CGM

Comunità e territori al centro dello sviluppo

Elena Granata, Politecnico di Milano
Daniele Rossi, Senior Advisor Fondazione Accenture
Giovanni Teneggi, Resp. Cooperative di Comunità Confcooperative
Salvatore Stingo, Presidente AgriCo.Re
Modera: Renato Scialpi, Touring Club Italia


Impresa sociale.Un’opportunità per le nuove generazioni

Stefano Granata, Presidente Gruppo Cooperativo CGM

Luigino Bruni, Università LUMSA
Ivana Pais, Università Cattolica Milano
Giulia Houston, Progetto Quid
Benedetto Linguerri, Local to You
Anna Puccio, Segretario Generale Fondazione Accenture
Modera: Paolo Venturi – Direttore AICCON

Media Corner
Uno spazio dedicato alla rete,
per raccontare progetti, imprese e persone.
E per incontrare la stampa.

Cambiare è condizione necessaria. Cambiamo noi, cambia il mondointorno a noi.


Sta crescendo la consapevolezza che ogni valore economico non possa prescindere dal riconoscimento del valore sociale, che produrre ricchezza possa avvenire solo se non si mortificano le persone o si scaricano i costi di produzione sull’ambiente. E’ sempre più difficile immaginare uno sviluppo economico che non coltivi la sostenibilità delle scelte e l’impatto delle proprie decisioni.Un’impresa sociale, creativa e sostenibile, non è più il pensiero visionario di pochi. E’ il solo modo che abbiamo per coltivare un pensiero innovativo e (realmente) economico.

E’ proprio tutta un’altra impresa quella che vogliamo raccontarvi.


Non è un progetto, né una strategia, è l’esperienza reale e concreta di molte imprese che stanno ripensando radicalmente il senso del loro agire. Sono imprese di nuove generazione. Nuove per cultura. Imprese che si misurano con la precarietà lavorativa, la crisi dei sistemi territoriali, le nuove domande di benessere sociale, i dilemmi della finanza etica.Qui sta oggi CGM, nodo centrale di una grande rete, nato per attivare e sostenere, intercettare e connettere, aggregare e generare legami.

E' tutta un’altra impresa quella che ci aspetta, in futuro. Non si tratta solo di sperimentare forme di imprese innovative, dobbiamo costruire insieme nuove condizioni di sviluppo per tutti. E ancora una volta ci torna in mente la forza del sogno dei pionieri:

inventare il mondo che non c'è.